AVELLINO. ACCUSATO DI STALKING, TORNA IN LIBERTA’

AVELLINO. ACCUSATO DI STALKING, TORNA IN LIBERTA’

20 Febbraio 2020 0 Di La redazione

Sei mesi di custodia cautelare in carcere prima della pronuncia di assoluzione per il reato di stalking. Tanto è durata la permanenza in carcere di un uomo di Avellino, pregiudicato, tratto in arresto lo scorso 21 Agosto 2019 per una serie di condotte persecutorie poste in essere nei confronti della moglie. Numerosi secondo l’accusa gli atti di violenza e di minaccia posti in essere per non aver accettato la fine della relazione coniugale.

Tra gli episodi più significativi vi erano alcune aggressioni verbali e fisiche perpetrate all’interno del Sert di Avellino e nei pressi della Chiesa di Santa Rita. Accuse smontate dalla difesa, rappresentata dall’avvocato Rolando Iorio, che in una serrata arringa ha dimostrato l’infondatezza di tutte le contestazioni mosse al suo assistito al quale veniva contestata anche la commissione di ben tre violazioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale.

L’uomo è stato assolto dal Tribunale di Avellino dal reato di stalking per non aver commesso il fatto, rimediando unicamente una condanna ad 1 anno e 2 mesi per violazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale, accertata in due delle tre occasioni contestate. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna complessiva a 3 anni e 8 mesi di reclusione per entrambi i reati. Per l’uomo è stata disposta l’immediata scarcerazione.