L’EMA DÀ IL VIA LIBERA AD ASTRAZENECA. LA RIPRESA DELLE VACCINAZIONI IN IRPINIA DA SABATO

L’EMA DÀ IL VIA LIBERA AD ASTRAZENECA. LA RIPRESA DELLE VACCINAZIONI IN IRPINIA DA SABATO

18 Marzo 2021 0 Di La redazione

Lunedì attesa la consegna di nuovi vaccini Pfizer ma le quantità restano un rebus e programmazione e tempi di convocazione degli ultra 80 enni ne risentiranno. Da sabato la ripresa delle vaccinazioni con Astrazeneca

Il Comitato per la valutazione dei rischi per la farmacovigilanza dell’Ema «è giunto a una chiara conclusione scientifica che questo è un vaccino sicuro ed efficace e i suoi benefici e la protezione delle persone dal Covid-19 e dai rischi associati e ospedalizzazioni superano i possibili rischi».

Lo ha dichiarato Emer Cooke, direttrice esecutiva Ema, nel corso della conferenza stampa sul vaccino AstraZeneca. Gli esperti hanno anche concluso che «il vaccino non è associato a un aumento del rischio di trombosi o coaguli di sangue».

Tuttavia non può essere escluso un legame con i rari casi tromboembolici e perciò occorre avvertire di queste possibilità, ha spiegato ancora la direttrice dell’Ema. I foglietti illustrativi andranno aggiornati. Sono stati riportati 25 casi “di eventi tromboembolici rari su 20 milioni di vaccinati con AstraZeneca”, ha aggiunto la presidente della commissione sicurezza dell’Ema, Sabine Strauss.

Il Premier Mario Draghi ha disposto che già a partire dal pomeriggio di domani possano riprendere le vaccinazioni. In Irpinia le vaccinazioni con il siero anglo svedese, destinato in questa fase al personale scolastico, alle foze dell’ordine ed ai lavoratori del servizio pubblico essenziale, riprenderanno da sabato. Attesa invece per lunedì la consegna di uno stock di vaccini pfizer per ultimare la immunizzazione degli over 80 prenotati per primi. Prosegue in diversi centri il richiamo per gli anziani d’Irpinia, in alcuni purtroppo le vaccinazioni sono state congelate per carenze di dosi. Le stesse fiale saranno destinate anche alla vaccinazione dei fragili, ragion per cui, se non si conoscerà il quantitativo a disposizione lunedì e soprattutto se non sarà sufficiente, non potranno decollare le vaccinazioni.

Già aperta la prenotazione per gli over 70 la cui vaccinazione è invece legata all’arrivo di nuove dosi Astrazeneca.