Ascoltato il figlio dell’anziano trovato morto a Grottaminrda. Era a Napoli.

3 settembre 2017 0 Di Monica De Benedetto

E’ tornato in paese il 47enne figlio dell’anziano trovato morto a Grottaminarda.  L’uomo che si trovava a Napoli, è stato ascoltato dagli inquirenti per alcune ore, ma al momento su di lui non grava alcuna imputazione. In base ai risultati dell’autopsia che si svolgerà domani a Benevento probabilmente scatteranno i capi d’imputazione. Acclarata la morte per cause naturali già dall’esame esterno del corpo, l’esame autoptico, invece stabilirà da quanto tempo l’anziano era morto e se è vero che il decesso è avvenuto da oltre un mese potrebbe scattare per il 47enne l’accusa di occultamento di cadavere.

Ricordiamo che sono state le forze dell’ordine, venerdì sera, allertate dai vicini di casa insospettiti dal perdurare del cattivo odore e dagli strani movimenti del 47enne che puliva in continuazione l’appartamento,  a ritrovare dopo aver forzato l’ingresso, il cadavere dell’anziano nel suo letto in avanzato stato di decomposizione.