ARIANO, SI E’ INSEDIATO IL CONSIGLIO. PRIMO ATTO DEL SINDACO L’ATTIVAZIONE DEL COC PER LE EMERGENZE

ARIANO, SI E’ INSEDIATO IL CONSIGLIO. PRIMO ATTO DEL SINDACO L’ATTIVAZIONE DEL COC PER LE EMERGENZE

8 Ottobre 2020 0 Di La redazione

Questa mattina l’insediamento del Consiglio, nel pomeriggio la prima decisione del primo cittadino dall’elevato valore simbolico

Nel primo pomeriggio il neo eletto Sindaco di Ariano, Enrico Franza, immediatamente dopo la cerimonia di proclamazione del Consiglio, ha disposto, con la massima premura, la convocazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per domani alle 11.00 presso la  Sala Consiliare del Palazzo di Città, ritenuta  maggiormente idonea per il  rispetto della distanza di sicurezza interpersonale, invitando a partecipare tra gli altri anche i rappresentanti  territoriali delle forze dell’ordine.  E’ il primo atto ufficiale del sindaco del Tricolle, fortemente simbolico anche alla luce dell’emergenza vissuta dalla comunità, con l’intento di concertare una strategia operativa che metta in sicurezza la Città. In particolare il tavolo di lavoro affronterà immediatamente le questioni relative al protocollo di sicurezza covid-19, al coordinamento delle associazioni di volontariato e protezione civile , alle attività scolastiche e all’attivazione del censimento dei materiali e dei mezzi in dotazione al COC.  Stamane in aula la proclamazione degli elettie il passaaggio del testimone tra Franza ed il Commissario Prefettizio Silvana D’Agostino. Proclmati consiglieri di maggioranza:  Michela Cardinale, Luca Orsogna, Giambattista Capozzi, Pasqualino Molinario, Andrea Melito, Valentina Pietrolà, Carmine Grasso, Laura Cervinaro, Veronica Tarantino, Roberto Cardinale. La minoranza è rappresentata in aula da: Marco La Carità (assente questa mattina perchè malato), Giovanni La Vita, Marcello Luparella, Emerico Maria Mazza, Antonio Della Croce e Daniele Tiso.  Il sindaco Franza ha anche dato notizia di una telefonata intercorsa tra lui e La Carità a testimonianza di un clima di distensione dopo le tensioni elettorali.