ARIANO.ISTIGATO SI UCCISE NEL 2017.ARRESTATA LA PROSTITUTA CHE LO MINACCIAVA

ARIANO.ISTIGATO SI UCCISE NEL 2017.ARRESTATA LA PROSTITUTA CHE LO MINACCIAVA

29 Gennaio 2019 0 Di La redazione

Uomo di Ariano Irpino decise di farla finita nel 2017. Oggi viene fuori la verità. Dopo le indagini del Gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica del capoluogo sannita, i Carabinieri della Compagnia di Ariano hanno tratto in arresto una donna 42enne ed un 63enne.

I reati contestati ai due sono gravissimi: Istigazione al suicidio, estorsione consumata ed estorsioni tentate.

La vittima, “cliente” della prostituta 42enne di origini rumene, era sottoposto a continue minacce. Quando i ricatti si fecero sempre più pressanti, l’uomo decise di compiere il gesto estremo. Un dramma che sconvolse la comunità del tricolle. Al momento del rinvenimento del cadavere, immediate le indagini dei Carabinieri ricondussero alle responsabilità della donna, relative ai capi d’accusa.

Da qui la svolta ed un’inchiesta che ha puntato gli obiettivi su un giro di prostituzione. Gli inquirenti supportati dalle intercettazione telefoniche hanno ricostruito una serie di richieste estorsive a sfondo sessuale ai danni di altri clienti.

La donna, in passato, è stata anche arrestata in flagranza di reato per un’estorsione ma la misura cautelare non era stata convalidata. Dal telefonino sotto controllo e da altri indizi messi insieme dagli inquirenti è maturata la nuova richiesta di arresto convalidata dal giudice. La donna è così stata tradotta, questa mattina, in carcere.

Per il suo complice, le accuse sono altrettanto gravi: Favoreggiamento della prostituzione, aiuto o istigazione al suicidio. Il 63enne, però, non andrà in carcere. La misura per lui è quella degli arresti domiciliari.