ARIANO IRPINO. TRAVOLTO DA FRANA IN CANTIERE MUORE 52ENNE

ARIANO IRPINO. TRAVOLTO DA FRANA IN CANTIERE MUORE 52ENNE

30 Maggio 2022 0 Di La redazione

Tragedia sul lavoro questa mattina in contrada Stillo. Un 52enne del posto è stato travolto dal terreno franato da una parete di scavo in un terreno privato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale Compagnia per avviare le indagini di rito sulla dinamica dell’incidente. A.S., imprenditore e titolare di una ditta di movimento terra è spirato in seguito alle ferite riportate. La procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento ha aperto un’inchiesta. Indagini in corso.

 

 

IL CORDOGLIO DELLA UGL

Incidente mortale, Vassiliadis (Ugl): “Vicini alla famiglia della vittima. La sicurezza sul lavoro non resti solo su carta”

“Con profonda tristezza registriamo, oggi, l’ennesimo incidente mortale sul lavoro. Oltre ad esprimere la nostra vicinanza alla famiglia dell’imprenditore scomparso in questa tragica circostanza, ribadiamo la necessità di ricordare quanto sia importante applicare la normativa relativa alla sicurezza. Serve prevenzione, servono controlli più serrati, serve un’attenzione costante su un tema così complesso ma fondamentale. Il lavoro è un diritto ma ricordiamo che anche la vita lo è e va salvaguardata”. Queste le parole di Costantinos Vassiliadis, segretario provinciale dell’Ugl Avellino in merito alla tragedia sul lavoro registrata ad Ariano.

 

CGIL Avellino e FILLEA Avellino 30 Maggio 2022
I segretari Fiordellisi e DI Capua rispettivamente dell Cgil Avellino e Fillea Categoria degli edili, intervengono per la morte che ritorna sul lavoro e colpisce l’Irpinia.. “È strage Continua e sistematica sul lavoro in Italia” Senza contare gli infortuni e malattie professionali che se ne contano già a centinaia di migliaia nel primo quadrimestre, e con 3,3 morti sul lavoro al giorno. “L’impegno del sindacato c’è ma non è più sufficiente se non supportato dallo sforzo di tutti, istituzioni, enti e associazioni dei Datori di lavoro piccole, medie e grandi imprese, si deve assumere il valore assoluto della vita sul profitto.” La morte di Antonio Scaperotta di cinquantadue anni, Titolare di una ditta individuale ad Ariano Irpino avvenuta stamattina, mentre operava in uno scavo per collegamento idrico privato, ha scosso i dirigenti sindacali. “ È una tragedia di tutti, oltre che per la famiglia, lo dico senza retorica e con il peso e dolore nel cuore per questa ennesima tragedia, esprimiamo cordoglio ai familiari, e continueremo a fare di tutto per bloccare l’orrenda strage nei luoghi di lavoro.” Il sindacato unitariamente punta a protocolli di legalità, sicurezza e prevenzione da portare anche nelle scuole e nell formazione continua con gli enti e scuole per far crescere una vera coscienza civica della sicurezza.