SECONDA SCOSSA DI TERREMOTO A CAMPOBASSO CHE FA TREMARE L’IRPINIA

16 agosto 2018 0 Di La redazione

Due ore dopo la scossa delle 20.19 di magnitudo 5.2 un’altra forte scossa di magnitudo 4.5 (inizialmente stimata 4.8  e registrata alle 22.22) scuote nuovamente diverse regioni, compresa la provincia di Avellino.

Tra i due eventi sismici di rilievo, una dozzina di sequenze di minore intensità. L’ultima scossa (epicentro a Guardialfiera Cb, ad una profondità di 10 km) è stata nuovamente avvertita nitidamente da cittadini che risiedono ai piani alti, testimoniata da nuovi e numerosi post sui social network.

In serata sono state numerose le telefonate al Comando dei Vigili del Fuoco ma non si registrano né danni nè feriti.

Attivo per il monitoraggio anche il numero della centrale operativa della Regione Campania 081.23.23.111.

 

La nota stampa della Regione Campania in merito alla prima scossa

Nessun danno evidente a cose o persone in Campania dovuto al sisma registrato alle 20.19 con epicentro a Montecilfone, in Molise. Lo conferma la Protezione civile della Regione Campania che ha immediatamente attivato la macchina operativa con un monitoraggio del territorio. In particolare, i tecnici hanno provveduto a contattare i Comuni delle zone maggiormente vicine all’epicentro e, dunque, delle province di Avellino, Benevento e Caserta, nonché i vigili del fuoco. Dai riscontri, al momento, non si sono accertate criticità. La scossa è stata comunque distintamente avvertita in tutta la Campania: centinaia di telefonate pervenute alla Sala operativa della Protezione civile regionale in pochi minuti. Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, si tiene costantemente aggiornato attraverso i vertici della struttura regionale di Protezione civile.
La Sala operativa è attiva h24 e prosegue il monitoraggio.

 

La cronaca della serata

TERREMOTO A CAMPOBASSO (5.2). PAURA IN IRPINIA, TREMA TUTTO IL SUD