AMPLIAMENTO DELLO STIR, BOCCIATA LA MOZIONE IN CONSIGLIO DEL GRUPPO “SI PUO'”

AMPLIAMENTO DELLO STIR, BOCCIATA LA MOZIONE IN CONSIGLIO DEL GRUPPO “SI PUO'”

20 Dic 2016 0 Di Michela Attanasio

I lavori del Consiglio Comunale, sospesi ieri sera per mancanza del numero legale, sono proseguiti questa sera, in seconda convocazione, con l’ordine del giorno presentato dal gruppo Democratici per Avellino avente ad oggetto: “Proposta di vigilanza e controllo da parte delle autorità comunali competenti al personale che effettua visite guidate sul territorio della Città di Avellino”. Dopo la relazione del consigliere Barbara Matetich che la spiegato le finalità della mozione e la discussione in aula, l’ordine del giorno è stato approvato alla unanimità.

Non ha sortito lo stesso effetto l’ordine del giorno aggiuntivo presentato dal capogruppo Nadia Arace ad oggetto: “Contrarietà a qualsiasi intervento di potenziamento delle attività dell’impianto STIR di Pianodardine”. Dopo che il consigliere Arace ha illustrato le ragioni alla base di questo ordine del giorno, il capogruppo del PD Giacobbe ha chiesto una sospensione dei lavori per una riunione della maggioranza che, rientrata in aula, ha chiesto al gruppo SI PUO’ di ritirare la mozione in quanto nel 2014, proprio su questa specifica questione, l’assise cittadina già deliberò alla unanimità. La mozione non è stata ritirata in quanto ritenuta rafforzativa del deliberato del 2014,e si è passati alla votazione caratterizzata dall’uscita dall’aula del Sindaco Paolo Foti,  dal voto favorevole del gruppo Democratici per Avellino oltre che dal gruppo SI PUO’, e dal voto contrario dei consiglieri di maggioranza. Con dieci voti contrati e cinque favorevoli, l’ordine del giorno è stato respinto.