ALLAGAMENTO CELZI DI FORINO, PETRACCA SUI LUOGHI DELL’EMERGENZA

ALLAGAMENTO CELZI DI FORINO, PETRACCA SUI LUOGHI DELL’EMERGENZA

11 Febbraio 2021 0 Di La redazione

«LA SOLUZIONE C’E’. DISPONIBILI OLTRE DUE MILIONI DI EURO MA VA SUPERATA UNA CARENZA DOCUMENTALE.

DA PALAZZO SANTA LUCIA DISPONIBILITA’ AD ACCOMPAGNARE IL COMUNE IN QUESTA FASE»

«La vicenda di Celzi di Forino conferma quanto siano determinanti il contrasto al dissesto idrogeologico e la tutela ambientale. Quella di Celzi è una questione molto datata, che ha messo a dura prova la comunità locale. Una soluzione, però, è stata individuata dalla Regione Campania e quella resta la strada maestra da percorrere per mettere la parola fine a questo fenomeno che crea così tanto disagio e desta così tanta preoccupazione». È quanto dichiara il consigliere regionale Maurizio Petracca che stamane, insieme al consigliere comunale di Forino Umberto Rubinaccio, si è recato a Celzi per visitare i luoghi che nelle ultime ore sono stati colpiti dall’ondata di maltempo che ha flagellato buona parte della provincia di Avellino.

«Per dare soluzione al problema – ha spiegato Petracca – sono già state stanziate risorse per oltre due milioni di euro come finanziamento del primo lotto di un progetto che complessivamente prevede l’impiego di otto milioni di euro. Si tratta di liquidità non ancora nella disponibilità del Comune di Forino per una carenza documentale che va assolutamente colmata e superata. Capisco che stiamo attraversando una fase di difficoltà a tutti i livelli ed è per questo che oggi più che mai è necessaria collaborazione istituzionale. Per questo dico che la Regione Campania è assolutamente disponibile a sostenere l’amministrazione comunale di Forino e ad accompagnarla in questa fase per chiudere quanto prima l’iter ed entrare nella disponibilità materiale delle risorse. Le uniche, ripeto, che possono risolvere definitivamente la grave emergenza idrogeologica di Celzi».

«Aggiungo – così conclude Petracca – che sempre dalla Regione Campania sono state stanziate risorse per circa 330mila euro per la manutenzione straordinaria, che pure risultano allo stato non utilizzate. E che, al contrario, potevano essere utili per tamponare l’emergenza in attesa dell’intervento definitivo. Sono certo che da un’interlocuzione più serrata tra Comune e Regione si troverà la via d’uscita. Ribadisco la disponibilità del settore Difesa del Suolo a seguire da vicino l’iter per venire incontro al Comune di Forino e metterlo nelle condizioni di disporre del finanziamento».