Home / Attualità / AIAS, LETTERA APERTA DEI LAVORATORI AI PAZIENTI: ECCO PERCHE’ SCIOPERIAMO

AIAS, LETTERA APERTA DEI LAVORATORI AI PAZIENTI: ECCO PERCHE’ SCIOPERIAMO

I lavoratori della Cgil dell’Aias in sciopero hanno voluto scrivere una lettera ai pazienti ed ai loro familiari delle sedi di Avellino, Calitri e Nusco. “Cari pazienti e familiari – scrivono i lavoratori – ogni giorno lavoriamo per voi, per la vostra cura e per il miglioramento delle vostre condizioni. Ma il 21 novembre non lo faremo per aderire allo sciopero che è stato proclamato per la prima volta nella storia dell’Aias della provincia di Avellino. Il primo che rischia, però, di non essere l’ultimo se la situazione non migliora all’interno dell’associazione. Da sei mesi, infatti, lavoriamo per voi ma non percepiamo lo stipendio mentre continua l’atteggiamento di chiusura da parte dell’associazione. Con questa lettera vogliamo rappresentarvi quanto è diventato drammatico, non solo venire sul posto di lavoro quotidianamente, ma anche quanto, in questa situazione di incertezza e precarietà è diventato difficile offrirvi un servizio di qualità. Abbiamo, oggi, la necessità di essere pagati con giustezza e puntualità per continuare a lavorare nelle condizioni ottimali che ci consentono di darvi la nostra professionalità come pure di tornare a lavorare a pieno regime orario per evitare i continui affidamenti a terzi delle vostre terapie. Se abbiamo deciso di fermarci per un giorno è perchè siamo di fronte ad una situazione insostenibile per voi e per noi. L’Associazione necessita di una svolta attraverso profondi cambiamenti. Pertanto ci scusiamo con voi tutti per il disagio che arrecheremo il giorno 21 novembre con il nostro sciopero, ma vi preghiamo di comprendere le ragioni della nostra lotta e di sostenerci con una vostra presenza al presidio che terremo sotto la Prefettura di Avellino in quella giornata dalle 10,00 alle 12,00. Avere la vostra solidarietà sarà per noi il riconoscimento più gradito per gli sforzi che abbiamo profuso in questi mesi lavorando per voi senza percepire il vostro stipendio”

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

SANITA’: ALAIA, SETTORE HA BISOGNO DI 4MILA UNITA’, BENE RICHIESTA DE LUCA A GOVERNO

“Il rilancio della sanità in Campania passa anche attraverso il rafforzamento della pianta organica, che ...

DIFFERENZIATA,SI ALLARGA LA RACCOLTA AUMENTANO I DISAGI

Decine di segnalazioni in redazione da perte di cittadini in confusione a causa della nuova ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *