AGGUATO DI CAMORRA, DECEDUTO MAFFETTONE

8 marzo 2016 0 Di Vincenzo Di Micco

E’ deceduto alle 19.20, presso il centro di rianimazione dell’Azienda Ospedaliera “Federico II” di Napoli, Giulio Maffettone.

L’uomo, che era ritenuto un affiliato al clan Cava per i suoi trascorsi giudiziari, si è spento per le  gravi ferite riportate nell’agguato di stampo camorristtico verificatosi domenica sera dinanzi ad un bar di Domicella. Maffettone era stato raggiunto al capo da diversi colpi di arma da fuoco.

In passato era riuscito a sfuggire ad un altro agguato andato in scena su un campo di bocce. Stavolta per lui non c’è stato scampo: la morte dopo il ricovero, inizialmente a Nola, e poi il trasferimento, in condizioni apparse subito gravissime, nel nosocomio napoletano. L’agguato di domenica mentre, quasi nelle stesse ore, sugli schermi di Rai Uno uno documentario d’approfondimento celebrava il successo dello Stato nella lotta alla malavita; un riscato sociale proveniente dal riutilizzo dei beni confiscati alle mafie, nel caso specifico la villa di Quindici appartenuta al boss Graziano e che oggi ospita il maglificio Cento Quindici Passi.