AGGRESSIONE UGO MAGGIO,I COLLEGHI: “RIENTRA APPENA POSSIBILE TI ASPETTIAMO”

23 giugno 2017 0 Di Anna Guerriero

Martedì 20 giugno il collega Ugo Maggio, esperto urologo del “Moscati”, il nostro maggiore ospedale provinciale, è stato aggredito mentre svolgeva il proprio lavoro nel suo studio in Via Ferriera ad Avellino. La vile aggressione sarebbe scaturita da una controversia per un intervento chirurgico di almeno un anno prima, tra l’altro necessario e giustificato.  E’ difficile trovare colleghi che posseggono doti di disponibilità e di chiarezza comportamentale come Ugo, ecco perché l’episodio ha destato molto clamore in città ed in Campania, anche perché le lesioni patite sono molto importanti, tanto è vero che la prima prognosi è stata di quaranta giorni s.c. per la frattura della volta cranica.  IL Consiglio dell’Ordine e tutti  i medici irpini,  esprimono all’ennesima vittima di ignobili aggressioni, tutta l’affettuosa vicinanza umana oltre quella anche doverosa come classe medica. Ugo, rientra appena possibile. Gli amici, i colleghi, i pazienti ti aspettano per continuare la tua opera, sempre universalmente apprezzata. Non può un solo facinoroso modificare la tua indole, la tua bontà, le tue qualità umane e professionali. Forza, abbiamo bisogno di te.