AGGRESSIONE A CINESE. DE LIETO (LI.SI.PO): “ATTO SQUALLIDO”

AGGRESSIONE A CINESE. DE LIETO (LI.SI.PO): “ATTO SQUALLIDO”

7 Febbraio 2020 0 Di La redazione

La presunta aggressione verificatasi ad Avellino, a danno di un ragazzo di nazionalità cinese, è semplicemente un atto squallido. Nella circostanza, il ragazzino passeggiava da solo, avvicinato da un gruppo di ragazzi che, dopo aver proferito la seguente frase: “sei cinese, hai il coronavirus” gli avrebbero sferrato un colpo allo stomaco. Sull’accaduto la Procura di Avellino ha aperto un’inchiesta.

A tal riguardo il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto ha dichiarato: “quanto verificatosi è vergognoso, l’episodio denota un isolato atto di razzismo che certamente non trova condivisione nel popolo Irpino. L’odio ed il razzismo sono atteggiamenti stupidi, indegni di una società civile e della nostra provincia che ha sempre dimostrato generosità e spirito di accoglienza. L’inqualificabile episodio di cui trattasi – ha concluso de Lieto – è indubbiamente un caso isolato di chi, forse, non ha trovato di meglio che sfogare la propria frustrazione, inferendo e offendendo un ragazzino cinese, dal gruppo ritenuto evidentemente soggetto debole da poter vilipendere ed umiliare”. I fatti si sarebbero verificati circa una settimana fa, a quanto pare, soltanto oggi sono divenuti pubblici.