ACS. PAOLO SPAGNUOLO ALLA GUIDA DELLA SOCIETA’ PER SEI MESI

ACS. PAOLO SPAGNUOLO ALLA GUIDA DELLA SOCIETA’ PER SEI MESI

9 Dicembre 2019 0 Di La redazione

L’ex Sindaco di Atripalda, consigliere di minoranza in riva al Sabato, ricoprirà per i prossimi sei mesi (fino al 30 giugno 2020) il ruolo di reggente della municipalizzata che ha in carico controllo parcometri e verde. Nominato revisore dei conti il commercialista Luciano Basile

La nomina è stata ratificata in assemblea questo pomeriggio. Dopo la bocciatura del bilancio da parte dell’Amministrazione e le contestuali dimissioni irrevocabili del commissario straordinario Greco (resterà in carica ancora pochi giorni per consentire il pagamento degli stipendi ai dipendenti), alla presenza del dirigente alle Finanze Marotta c’è stato il primo preliminare passaggio di consegne.

La scelta del sindaco Festa è ricaduta su Paolo Spagnuolo. La nomina è stata preceduta dalle polemiche delle opposizioni che in sede di conferenza dei capigruppo, appresa della volontà, l’hanno contestata dal punto di vista procedurale e politico. L’argomento sarà comunque oggetto di una prossima seduta di Consiglio comunale (18 novembre). Nominato anche il nuovo revisore dei conti, Luciano Basile.

“A Spagnuolo sarà conferito l’incarico di redigere il bilancio e studiare il nuovo contratto di servizio nelle more delle procedure, attraverso bando pubblico, che porteranno alla scelta del futuro amministratore unico” dichiara il sindaco Gianluca Festa che sui punti “caldi”, rintuzza: “Nomina politica? Rispettiamo le opinioni di tutti e amministriamo andando avanti per la nostra strada. Con le dimissioni di Greco irrevocabili e la scadenza del revisore, dovevano procedere”. A chi parla di cambiale elettorale sorrido… comprendo il disagio e la sconfitta, pensavo che dopo 5 mesi fosse stata superata, mi auguro che col Natale si addolciscano gli animi. Stiamo compiendo scelte epocali, come dimostra anche la riunione di questa mattina sul terminal bus. Perché Paolo Spagnuolo? Serviva l’esperienza di un amministratore pubblico e di un legale per rivedere statuto e contratti: è la figura giusta per traghettare la società. Per il futuro bando si prenderanno in considerazioni le indicazioni delle linee guida fornite dal Consiglio comunale undici anni fa…”

IN AGGIORNAMENTO