ACCADDE OGGI – 30/10/2018

ACCADDE OGGI – 30/10/2018

30 Ottobre 2018 0 Di Delfino Sgrosso

Risultati immagini per mussolini incarico di formare il governo30/10/1922 – Il re Vittorio Emanuele III conferisce a Mussolini l’incarico di formare un governo. All’indomani della Marcia su Roma, avvenuta il 28 ottobre 1922, il re incarica Antonio Salandra di formare un nuovo governo insieme a Mussolini. Ricevuto il parere negativo del futuro Duce, Salandra rimette l’incarico nelle mani del sovrano, suggerendo di affidare tale compito proprio allo stesso Mussolini. Il 29 Ottobre Vittorio Emanuele III lo convoca a Roma.

Giuntovi il 30 in treno, dopo un viaggio lunghissimo a causa delle manifestazioni di giubilo tributategli dalla Camicie Nere ad ogni stazione attraversata dal convoglio, Mussolini si presenta al Re e, dopo aver avuto un primo incontro con il sovrano e la formale richiesta di formare un nuovo governo, alle 19 dello stesso giorno presenta la nuova lista dei ministri.

Il futuro Duce assume le cariche di Presidente del Consiglio e dei dicasteri di Interni ed Esteri ad interim. Tra i ministri, oltre a Mussolini, sono presenti quattro personalità del Partito Nazionale Fascista ed esponenti di tutti i gruppi dei precedenti governi: democratici, popolari, liberali, giolittiani, liberali di destra. Fra loro spicca la figura di Giovanni Gentile, autore nel 1923 della Riforma della Scuola che porta il suo nome. Nessuno si accorge ancora che il cambio di governo diventerà presto un cambio di regime.

 

Risultati immagini per Renato curi30/10/1977 – Muore a Perugia il calciatore Renato Curi, durante la gara Perugia-Juventus. Nato a Montefiore dell’Aso, piccolo paesino della provincia di Ascoli nel 1953, Curi inizia la sua carriera a 17 anni nel Giulianova, con cui vince il campionato di serie D e si disimpegna egregiamente anche in serie C. Inesauribile motorino di centrocampo, sempre nel vivo dell’azione, a 20 anni esordisce con il Como in serie B.

Notato dall’allenatore Ilario Castagner, passa nelle fila del Perugia dove è tra i protagonisti della vittoria del campionato cadetto e della prima promozione in serie A dei grifoni. Con la maglia biancorossa esordisce l’anno dopo, nel 1975, in serie A dove risulta decisivo per la vittoria del campionato del Torino ai danni della Juventus. Un suo gol, il 16 maggio 1976, su cross dell’ex allenatore dei lupi Novellino, decide infatti un Perugia-Juventus che di fatto consegna il tricolore ai granata di Pulici e Graziani. Nel torneo 1976/1977 è decisivo per il sesto posto in campionato e la qualificazione alla Coppa Uefa dei biancorossi.

Il 30 Ottobre del 1977, ancora durante un Perugia-Juventus, al quinto minuto della ripresa, Curi effettua uno scatto per recuperare un pallone da rimessa laterale ma si accascia a terra dopo pochi metri. Morirà poco dopo stroncato da un attacco cardiaco all’età di ventiquattro anni. La sorte è amara anche per lo storico commentatore Sandro Ciotti, che deve dare via radio la terribile notizia della scomparsa di Curi appena diciassette mesi dopo aver commentato il gol che aveva deciso il campionato 1975-1976.

 

Risultati immagini per Terremoto ra Norcia e Preci

30/10/2016 – Un terremoto di magnitudo 6,5, con epicentro tra Norcia e Preci, viene avvertito alle ore 07:40 in tutta Italia. Il sisma risulta essere il più forte in Italia dal 1980 quando un terremoto provocò ingenti danni e molti morti in Irpinia.

In una zona già duramente colpita dagli eventi sismici del 24 Agosto e del 26 Ottobre dello stesso anno, la nuova scossa non provoca vittime ma molti feriti e danni gravissimi ed estesi agli edifici ed al patrimonio storico ed artistico della zona, tra cui il crollo della Chiesa di San Benedetto a Norcia.

25mila sfollati nelle Marche e 5mila in Umbria sono la conseguenza di questo nuovo sisma che apre addirittura una frattura, lunga centinaia di metri e ben visibile, lungo la costa del monte Redentore, nei Monti Sibillini. Saranno necessari alcuni giorni per ripristinare collegamenti ed utenze ai paesi già gravemente colpiti dagli eventi sismici precedenti.