A NAPOLI IL FESTIVAL DELLE ARTI CONTRO LA CENSURA RELIGIOSA: CITTÀ TAPPEZZATA DI MANIFESTI CON BESTEMMIE

A NAPOLI IL FESTIVAL DELLE ARTI CONTRO LA CENSURA RELIGIOSA: CITTÀ TAPPEZZATA DI MANIFESTI CON BESTEMMIE

21 Settembre 2021 0 Di Leonardo D'Avenia

“Ceci n’est pas un blasphème” è il titolo emblematico del festival delle arti per la libertà d’espressione contro la censura religiosa che si terrà a Napoli fino al 30 settembre, giorno in cui si celebra la Giornata mondiale della Blasfemia.

Una mostra d’arte e una serie di eventi – tra cui talk, concerti, approfondimenti, stand-up comedy, proiezioni – trasformeranno il capoluogo partenopeo nella città baluardo della libertà d’espressione. Una mostra d’arte e una serie di eventi patrocinati dal Comune di Napoli. Co-promotore è l’assessorato all’Istruzione, Cultura e Turismo, che ha messo a disposizione della mostra i locali al primo piano del Pan. Il capoluogo partenopeo in questi giorni è tappezzato di manifesti con emblematiche bestemmie: monta la polemica.