A FAR DA GARANTE PER  LA “PACE” MAFIOSA AD OSTIA ANCHE UN AVVOCATO IRPINO

A FAR DA GARANTE PER LA “PACE” MAFIOSA AD OSTIA ANCHE UN AVVOCATO IRPINO

17 Febbraio 2020 0 Di La redazione

Aveva fatto da garante per mantenere una “pax mafiosa”, e scongiurare, così, una guerra tra clan a Ostia. È questa l’accusa nei confronti di un’ avvocatessa originaria di Lacedonia finita ai domiciliari al termine di un’indagine della guardia di finanza. L’ordinanza riguarda anche Salvatore Casamonica, già in carcere al 41 bis. Entrambi sono indagati per concorso esterno in associazione mafiosa.

Tutto nasce da un’indagine della finanza che ha portato ad una svolta nel caso dell’omicidio di Fabrizio Piscietelli, conosciuto come DiaboliK ucciso a luglio nel parco degli Acquedotti a Roma. La mattina del 14 febbraio i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della capitale, nei confronti di Salvatore Casamonica, già in carcere e dell’avvocatessa irpina, agli arresti domiciliari

FOTO lacronacadiroma.it