Home / Sport / Calcio Avellino / 5 MAGGIO 2013, QUELLA VOCE DA CATANZARO. L’AVV. CHIACCHIO PERO’ TRANQUILLIZZA I TIFOSI

5 MAGGIO 2013, QUELLA VOCE DA CATANZARO. L’AVV. CHIACCHIO PERO’ TRANQUILLIZZA I TIFOSI

5 maggio 2013, l’Avellino si gioca la promozione in Serie B in quel di Catanzaro contro i calabresi che a loro volta hanno bisogno di punti per non retrocedere. Questa è la chiave, secondo la Procura di Palmi, per un accordo tra le due società che avrebbero deciso di pareggiare la contesa per uscire dal terreno di gioco contente entrambe. Qualcosa però andò storto, o meglio, all’Avellino non bastava il pareggio in virtù del vantaggio del Perugia sul Prato e portò a casa i tre punti. Il Procuratore Ottavio Sferlazza, in conferenza stampa afferma: “Vi erano stati due fatti particolarmente sintomatici, di due occasioni clamorosamente mancati per segnare di un giocatore del Cataranzaro”. Ma ad oggi nulla conferma la presunta combine. Nessuna prova, il nulla. In virtù di questo l’avv. Eduardo Chiacchio, legale dell’Us Avellino ha confermato che da Catanzaro non vi sono notizie negative e che i tifosi irpini possono dormire sonni tranquilli. Nessuna preoccupazione, dunque, per i sostenitori del Lupo. Parola di Chiaccio, uno che ha tolto l’Avellino dagli impicci in maniera brillante.

 

Circa Pellegrino Marciano

Pellegrino Marciano

Vedi Anche

SERVIZI SOCIALI AVELLINO: IL PUGNO DI FERRO DELLE ISTITUZIONI, LA MANO TESA DEI PIÙ POVERI

Con un blitz la polizia municipale ha rimosso il giaciglio di un senzatetto all’ingresso del ...

“ORA ET POCO LABORA”, IL DRAMMA DELLE DIPENDENTI LICENZIATE DALLE SUORE

L’appello disperato delle ex dipendenti presso la casa delle figlie della carità a Lauro: “siamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *