REGIONE, ECCO IL PRIMO SPORTELLO DIGITALE ANTIVIOLENZA

REGIONE, ECCO IL PRIMO SPORTELLO DIGITALE ANTIVIOLENZA

20 Settembre 2017 0 Di La redazione

Il Governatore De Luca e l’Assessora alle Pari Opportunità Marciani illustrano il progetto amicheperlarete.it, h24 la possibilità di segnalare abusi e chiedere aiuto anche tramite social 

Dilagano minacce e intimidazioni via Internet che sfociano in crudeli violenze. Sempre più frequenti le cronache di suicidi o aggressioni e quasi sempre le vittime sono giovani e donne.  La rete usata in maniera distorta, attraverso i social in particolare,  assesta il colpo di grazia, rendendo eterne le foto, i video o i testi delle angosciose esperienze. È in questo contesto che matura l’iniziativa ” Amiche per la rete “.  Il portale web accoglie, attraverso operatori formati allo scopo, segnalazioni di abusi e indirizza utenti e potenziali vittime creando sinergie tra associazioni di volontariato, case rifugio, operatori di  polizia e socio-sanitari chiamati a tutelare le vittime. Al varo del sito www.amicheperlarete.it hanno presenziato il Comandante della Polizia Postale della Campania De Martino, il provveditore regionale agli studi Franzese, l’ordine regionale degli psicologi con la Presidente Bozzaotra, l’Assessora Marciani ed il Governatore De Luca. Si è discusso di prevenzione e repressione di cyberbullimo, sexting e violenza sessuale.  Il Presidente della giunta regionale ha sottolineato: “L’impegno massimo per fornire, gratis, assistenza legale a vittime e famiglie che resistono alle barbarie; l’apertura  al “Cardarelli” di unpunto assistenza , ma – ha aggiunto De Luca – su questo tema sarà decisivo il mondo della scuola. Mi basterebbe una campagna di massa per far passare un concetto , che qualunque video messo in rete può essere arma di suicidio. Un’immagine messa sulla rete è per sempre, incancellabile, e condiziona la vita: questo dobbiamo tutti tener presente e trasmettere alla nuove generazioni”. Per Marciani, anima del progetto : “La violenza tra le mura domestiche, la violenza psicologica di chi viene vessato per video pubblicati in rete, sono fenomeni che assumono dimensioni sempre più rilevanti”. Per l’Assessora, espressione del deputato irpino Angelo D’Agostino in Regione : “L’attuazione del progetto e le valutazioni nel tempo , ci consentiranno di approvare e suggerire misure legislative di ulteriore supporto e prevenzione o di repressione dei fenomeni, da oggi – conclude Marciani – abbiamo uno strumento in più per intercettare le paure e i bisogni, affrontandoli in rete con amicheperlarete.it”.

La conferenza stampa della presentazione Amicheperlarete

REGIONE, ECCO IL PRIMO SPORTELLO DIGITALE ANTIVIOLENZA – ZOOM

L’intervista all’Assessore Marciani

 

Saranno gli psicologi dell’Ordine della Campania a monitorare i 49 Centri antiviolenza attivi in tutta la regione. Lo sottolinea l’Ordine che con la presidente Antonella Bozzaotra che ha preso parte oggi alla presentazione dello sportello on line, un vero e proprio portale, a disposizione di tutte le donne anche per le violenze che si subiscono via Internet.  “Fenomeni come la violenza, il bullismo, il sexting rappresentano ormai un’emergenza sociale – sottolinea Bozzaotra – Di violenza ci si ammala e gli psicologi, che operano in ambito sanitario, sono chiamati a fare la propria parte. E’ fondamentale che si crei una rete sociale, nella quale tutti gli attori coinvolti mettano in campo azioni di contrasto, ognuno con le proprie competenze”. A Napoli e in provincia sono presenti 18 Centri anti violenza, 9 attivi in provincia di Caserta, di cui uno in città, 8 a Salerno (uno nel capoluogo), 6 ad Avellino e Benevento, di cui due per ogni capoluogo.