CON LA SCUSA DI UNA SEMPLICE FIRMA RIFILANO NUOVI CONTRATTI, ATTENZIONE  

CON LA SCUSA DI UNA SEMPLICE FIRMA RIFILANO NUOVI CONTRATTI, ATTENZIONE  

7 Maggio 2021 0 Di La redazione

Le segnalazioni arrivano da Pratola Serra

Giovani, ben distinti, bussano alle porte di casa per chiedere se si ha intenzione di risparmiare sulla bolletta elettrica. Vogliono visionare l’ultima fattura poi se ne andranno – dicono – senza impegno. Peccato che prima di salutare, anche con cortesia, chiedano una firma non dovuta con le scuse più disparate: la privacy, la liberatoria etc, etc. Si tratta in realtà del nuovo contratto che, tra una chiacchiera e un sorriso, sono riusciti a piazzare. Stanno ritornando all’assalto i cosiddetti procacciatori d’affari: guadagnano su ogni nuovo cliente che ingolosito dalle promesse di risparmio riescono a far cadere nella trappola. Dalla bolletta tirano fuori i dati, con la firma il passaggio ad altro gestore è automatico. Il mercato libero dell’energia dovrebbe rappresentare un vantaggio per il consumatore, diventa invece una truffa quando gli operatori, evocando l’appartenenza a grandi multinazionali se ne spacciano per dipendenti incaricati di fare verifiche. Alle persone imbrogliate non resta che far partire la richiesta di revoca o presentare denuncia. Intanto, occhio alla firma.